|

Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Telefono: 081-5510001 | E-Mail: info@scuolaitalianateatroterapia.it

Laboratorio di Teatroterapia

Resp. Prof. Gianluca Ficca

L’insegnamento della teatroterapia è articolato sulla trattazione teorico-pratica (nella cornice di laboratori intensivi a frequenza mensile) delle numerose discipline, di ambito sia neuroscientifico sia più specificamente teatrale, che entrano in gioco nella sua prassi e la cui conoscenza è necessaria all’aspirante counsellor per acquisire familiarità con i principali approcci teatroterapeutici.

Ambito neuroscientifico

Psicologia Fisiologica, Psicofisiologia Clinica e Psicologia Generale:

Il training teatrale e gli specifici esercizi dei laboratori teatroterapeutici sono finalizzati al potenziamento delle principali funzioni cognitive (a.e. percezione, memoria, attenzione linguaggio), di quelle motorie (a.e. coordinazione, propriocezione), e soprattutto della loro interazione.

Sarà pertanto dato ampio rilievo alle suddette funzioni, permettendo allo studente di conoscerne le peculiarità tanto nel soggetto normale (oggetto di studio della Psicologia Generale e della Psicologia Fisiologica) quanto nel caso dei disturbi della sfera emotiva, dell’ideazione e del comportamento (oggetto di studio della Psicofisiologia Clinica).

Elementi di psichiatria

Saranno forniti cenni base sulle principali patologie psichiatriche che beneficiano degli interventi teatroterapeutici, con particolare riferimento a psicosi, disturbi del comportamento alimentare, condotte d’abuso.

Ambito teatrale

Contesti gruppali e relazionali nel teatro

Fase saliente di ogni laboratorio teatroterapeutico è la costruzione del gruppo di lavoro, che nel lavoro teatrale avviene secondo dinamiche tipiche e un ben preciso sistema di regole, che l’aspirante counsellor è istruito a conoscere/riconoscere, per guidarne al meglio l’evoluzione.

Narrazione autobiografica, drammaturgia e scrittura scenica

Saranno forniti dai docenti gli elementi base per la raccolta, in seno al gruppo di lavoro teatroterapeutico, di materiale saliente (spesso autobiografico), nonché per la costruzione drammaturgica di un testo teatrale a partire dal suddetto materiale.

StampaEmail